new icn messageflickr-free-ic3d pan white
View allAll Photos Tagged pierobon

Il trombettista Marco Pierobon in concerto con la Insubria Wind Orchestra al Teatro "Cenacolo Francescano" di Lecco, 2017.

Owned by ISP - Impresa Ing. Silvio Pierobon and with a GleisFrei REV of 30/06/2018, this lok was sitting with 3 others at Verona RFI Sidings.

 

I have no idea which lok this is (now got the old number: FD FMT VE 2083 ? - just missing the check letter now 😊).

 

Any help, gratefully accepted 🙏

Addetti al rifornimento carburante stazione OMV di viale della Repubblica, Treviso.

 

View On Black

  

TREVISO. Domenica 28 febbraio in tutto il capoluogo (tangenziale esclusa) scatterà il blocco totale del traffico. Ci saranno pochissime deroghe, legate alle emergenze sanitarie. Tutti a piedi o in bicicletta contro lo smog, nei quartieri come in centro storico, con la biblioteca ex Bailo aperta e visite guidate con ingresso gratuito al museo di Santa Caterina. Auto ferme in garage, compresi i modelli più moderni e meno inquinanti, per lanciare un messaggio forte: i Comuni del nord devono allearsi contro le polveri sottili, strisciante peste nera del terzo millennio. E’ questo il piano d’azione che l’assessore all’Ambiente di Ca’ Sugana Vittorio Zanini porterà mercoledì prossimo in giunta forte del sostegno del sindaco Gobbo, che di fatto ha già informalmente dato il via libera - anche se con un certo scetticismo - alla partecipazione del Comune di Treviso al blocco del traffico che il 28 febbraio coinvolgerà un centinaio di capoluoghi della pianura padana. Ieri mattina Zanini, insieme al dirigente del settore Ambiente di Ca’ Sugana Paolo Pierobon, ha partecipato a Milano al grande summit anti-smog organizzato a palazzo Marino dai sindaci Letizia Moratti (Milano) e Sergio Chiamparino (Torino), artefici della proposta. L’allarme polveri sottili (Pm10) è ormai un’emergenza quotidiana: d’inverno gli sforamenti dei limiti di guardia non si contano, l’aria è irrespirabile, anziani e bambini sono a rischio bronchiti o peggio. Da qui la decisione di fare quadrato tra le amministrazioni locali del «catino» padano, area più inquinata d’Europa, tanto che Zanini - con il plauso della Moratti - ieri a Milano ha proposto addirittura di chiedere all’Unione europea lo stato di calamità naturale per la pianura padana. Una domenica a piedi (ne seguirà una seconda il 14 marzo, per la Treviso Marathon) non servirà certo a invertire la tendenza, ma per i Comuni è un primo passo importante. E infatti ieri a Milano è nato un coordinamento permanente dei sindaci della pianura padana che avrà il compito di stilare un protocollo da presentare al consiglio dei ministri affinché adotti provvedimenti per ridurre gli effetti dell’i nquinamento da traffico ma anche da riscaldamento privato e industriale, altra causa del boom delle Pm10.

 

I sindaci chiederanno al governo Berlusconi di incentivare tutto ciò che è ecologicamente sostenibile sul piano della mobilità (veicoli a gas, a metano, elettrici) ma anche il miglioramento delle condizioni energetiche degli edifici e il teleriscaldamento.

 

Altro obiettivo: nell’arco di tre anni, bisogna arrivare a sostituire con modelli ecologici tutto il parco dei mezzi pubblici per il trasporto di persone ma anche di merci e per la raccolta dei rifiuti.

 

Ma torniamo al blocco del traffico fissato per domenica 28 febbraio: la stragrande maggioranza dei capoluoghi di Provincia del Nord ha già aderito alla proposta lanciata da Moratti e Chiamparino - che è anche presidente dell’Anci - comprese le città di Padova, Venezia e Vicenza. «E Treviso non sarà da meno - assicura Zanini - Anche perché come capoluogo, da tempo, cerchiamo di fare il possibile nella lotta alle Pm10». Il 28 sarà una sorta di prova generale: il coordinamento permanente dei sindaci della pianura padana intende far scattare misure straordinarie, come il blocco del traffico, ogni volta si profileranno «condizioni di eccezionale persistenza di inquinanti in atmosfera». Altra idea emersa dal summit milanese di ieri: introdurre una piccola sovratassa sui grandi assi autostradali e sulle tangenziali, da spendere sempre per politiche di miglioramento del trasporto pubblico. Zanini rilancia: «Chiederò al coordinamento che una parte dell’accisa sulla benzina venga data ai Comuni per finanziare interventi sulla viabilità su rotaia».

Grateful thanks to Francesco Bloisi for the ID information on this one 👏👍

 

Owned by ISP - Impresa Ing. Silvio Pierobon and with a GleisFrei REV of 30/04/2015, this lok was sitting with 3 others at Verona RFI Sidings.

 

This lok was previously FD FMT VE 1086 G owned by GleisFrei Costruzioni Ferroviarie S.r.l., Castel d'Ario.

 

Originally a DB Köf with DB numbers, Köf 6475 and 323 230-3.

 

Built by Deutz (Works No. 57333 of 1960).

 

11,20 am iso 1600 1/25 f 3,5 Ev - 0.30

Le immagini pubblicate in questo sito sono di esclusiva proprietà di Diogene 12.

Non è consentito l'utilizzo in qualsiasi forma senza una specifica autorizzazione dell'autore.

Per informazioni e richieste contattare l'autore.

The images published on this site are the exclusive property of Diogenes 12.

You may not use in any form without specific permission of the author.

For information and inquiries contact the author.

 

meglio visto su sfondo nero (Clicca sull'immagine)

best seen on black background (click on image)

 

foto a mano libera.

Freehand picture.

 

Manifestazione L'ORA DELLA MUSICA 09-02-2014 www.istitutoperi.com/

Auditorium G. Masini " A. Peri" Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnuovo ne Monti Italy

CONCERTO per il GIORNO DEL RICORDO

 

MARCO PIEROBON - tromba

Nato nel 1975, si è diplomato nel 1993 con il massimo dei voti presso il conservatorio di Bolzano nella classe di O. Rabensteiner e nel 1995 con menzione d’onore alla Scuola di musica di Fiesole (Fi) nelle classi di R. Bobo e V. Globokar. Ha poi proseguito gli studi con R. Bobo e G. Parodi, e seguito le master-class di P. Smith (New York Philarmonic Orchestra), Thomas Stevens (Los Angeles Philarmonic Orchestra) T. Clamor (Berliner Philarmoniker), S. Burns (Indiana University, USA) e R. Martin (North-Western University, Chicago,USA).

Si è aggiudicato il Primo Premio al Concorso Internazionale di musica da camera di Passau (Germania) con il quintetto GomalanBrass e nei concorsi Internazionali “Rovere d’oro” (Im) “Acqui Musica” (Al) e “Riviera della Versilia”.

stato per quasi dieci anni Prima Tromba delle Orchestre del Maggio Musicale Fiorentino (1999-2002 con Zubin Mehta) e dell’Accademia di S. Cecilia (2003-2008 con Antonio Pappano), ed ha collaborato con lo stesso ruolo con la Chicago Symphony Orchestra (Daniel Barenboim) e l'Orchestra Filarmonica della Scala.

Ha vinto i concorsi per Seconda Tromba nell’Orchestra “Haydn” di Bolzano e per Prima Tromba nell’Orchestra Sinfonica di Sanremo.

Dal 1997 al 1999 ha ricoperto il ruolo di Seconda Tromba nell’Orchestra “A. Toscanini” di Parma.

Nel 1999, ancora ventitreenne, è stato scelto dal Mº Zubin Mehta come Prima Tromba dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, ruolo ricoperto fino al 2002 e con cui si è esibito come solista, sotto la direzione del Maestro, anche nel tour del Giappone del 2001.

Si è esibito come solista con le orchestre del Maggio Musicale Fiorentino, English Chamber Orchestra, Wiener Kammerkonzert, China Youth Orchestra, Max-Plank-Philarmonie Műnchen, Junge Philarmonie Salzburg, Filarmonica Marchigiana, con le orchestre di Mantova, Bolzano, Vicenza, oltre all’orchestra di Fiati delle Marche e la Banda Musicale della Polizia di Stato.

In tale veste si è esibito in Giappone, Cina, Europa e Stati Uniti con Direttori quali Mehta, Karabtchevsky, Siebens, Heider, Neuhold, Gothoni.

Marco Pierobon ha pubblicato per Accademia2008 un CD dal titolo “Solo”, accompagnato dall'Orchestra di Fiati delle Marche diretta da Michele Mangani, così commentato da Roger Bobo, leggenda del mondo degli ottoni: “un disco suonato magnificamente, pieno di musicalità, perfettamente inserito nel panorama contemporaneo del trombettismo”.

Ha tenuto MasterClass in USA, Cina, Canada, Inghilterra, Grecia, Germania ed Austria, e per diversi Festival ed Accademie Italiane. Ha inoltre pubblicato un DVD didattico sugli ottoni.

Ha effettuato registrazioni per Sony ed Emi con l'Orchestra dell'Accademia di S.Cecilia (Roma) sotto la direzione di Antonio Pappano.

Dal 2007 è Yamaha Performing Artist e titolare della cattedra di Tromba presso i Conservatori di Bolzano e Reggio Emilia.

Marco Pierobon suona esclusivamente strumenti Yamaha ed imboccature Wedge.

 

DAVIDE CABASSI - pianista

Debutta con l'Orchestra Sinfonica della RAI di Milano all'età di 13 anni. Da allora ha intrapreso una brillante carriera internazionale che l'ha portato ad esibirsi in veste di solista con orchestre quali i Munchner Phiharmoniker, la Neue Philharmonie Westfalen, Russian Chamber Orchestra, Fort Worth Symphony, Enid Symphony, Big Spring Symphony, Hartford Symphony, Orchestra Haydn Bolzano, Orchestra Verdi Milano e molte altre, collaborando con direttori quali Gustav Kuhn, James Conlon, Asher Fisch, Vladimir Delman e molti altri.

In recital ha suonato per le più importanti associazioni musicali italiane – Società del Quartetto, Serate Musicali, Società dei Concerti a Milano, Festival Pianistico di Brescia e Bergamo ecc.

All'estero ha suonato in tutta Europa, Stati Uniti d'America, Cina e Giappone in sale quali Weill Hall in Carnegie a New York, Rachmaninoff Hall a Mosca, Gasting a Monaco, Mozarteum di Salsburgo ecc.

Come "top prizewinner" del Twelfth Van Cliburn International Piano Competition, Davide Cabassi è regolarmente in tournèe negli Stati Uniti dove ha suonato in più di 30 stati.

Prossimi impegni a Nashville, una tournèe nel Vermont, una tournèe negli stati del Nord-Ovest.

Davide Cabassi ha al suo attivo numerose registrazioni per la televisione (RAI UNO, RAI TRE) e per la radio (RADIO TRE, Radio Popolare, Radio Svizzera Italiana, Radio France…).

Nel gennaio 2006 è stato pubblicato il suo esordio discografico: "Dancing with the

Orchestra", per Sony-BMG, con musiche di Stravinkij, Bartok, De Falla, Ravel. Di prossima pubblicazione "Pictures" (Allegro) con musiche di Mussorgski e Debussy, e un album monografico su Soler (Col-Legno). Inoltre è uno dei quattro giovani artisti protagonisti del film documentario sul Concorso Cliburn "In the heart of Music", trasmesso da PBS in tutti gli Stati Uniti, e che verrà distribuito in Europa attraverso il network di Artè. Classica gli ha dedicato uno speciale per la serie "Note-voli".

Dopo essersi diplomato presso il Conservatorio G. Verdi di Milano nella classe della prof. Edda Ponti, Davide Cabassi ha studiato per cinque anni, primo italiano ammesso, alla Fondazione Internazionale per il Pianoforte di Cadenabbia, sul Lago di Como, con William Grant Naborè, Karl Ulrich Schnabel, Leon Fleischer, Dmitri Bashkirov, Rosalyn Tureck e molti altri.

 

THE TIME OF MUSIC Festival 09/02/2014 www.istitutoperi.com/

Auditorium G. Masini "A. Peri" Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia, Castelnuovo ne Monti, Italy

Concert for the day of REMEMBRANCE

 

MARCO PIEROBON-trumpet

Born in 1975, he graduated in 1993 with the highest grades at the Bolzano Conservatory in the class of o. Rabensteiner and in 1995 with honours at the Scuola di musica di Fiesole (Fi) in r. Bobo, v. Globokar. He then continued his studies with r. Bobo and g. Parodi, and followed the master classes of p. Smith (New York Philharmonic Orchestra), Thomas Stevens (Los Angeles Philharmonic Orchestra) t. Clamor (Berlin Philharmonic Orchestra), s. Burns (Indiana University, USA) and r. Martin (North-Western University, Chicago, USA).

He won the first prize at the international competition of Chamber music of Passau (Germany) with GomalanBrass quintet and in international competitions "Golden Oak" (Im) Music "Acqui" () and "Riviera della Versilia".

State for nearly ten years, principal trumpet of the orchestras of the Maggio Musicale Fiorentino (1999-2002 with Zubin Mehta) and the Accademia di s. Cecilia (2003-2008 with Antonio Pappano), and has collaborated with the same role with the Chicago Symphony Orchestra (Daniel Barenboim) and the Orchestra Filarmonica della Scala.

Won competitions for Second Trumpets "Haydn" Orchestra of Bolzano and first Trumpet in the Orchestra Sinfonica di Sanremo.

From 1997 to 1999 he served as Second Trumpet in the Orchestra "a.Toscanini" of Parma.

In 1999, 23-year-old, was chosen by mº Zubin Mehta as principal trumpet of the Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, a position held until 2002 and with whom he has performed as soloist under the baton of Maestro, in the 2001 tour of Japan.

He has performed as soloist with the orchestras of the Maggio Musicale Fiorentino, English Chamber Orchestra, Wiener Kammerkonzert, China Youth Orchestra, Max-Plank-Philarmonie München, Junge Philarmonie Salzburg, Filarmonica Marchigiana, with the orchestras of Mantova, Bolzano, Vicenza, in addition to the wind orchestra of the marches and the musical band of the State police.

In this capacity, he has performed in Japan, China, Europe and the United States with conductors including Mehta, Karabtchevsky, Siebens, Heider, Neuhold, Gothoni.

Marco Pierobon has released a CD titled "Accademia2008" only ", accompanied by wind Orchestra conducted by Michele brands Mangani, comments by Roger Bobo, legend of the world of brass:" a beautifully played disc, full of musicality, perfectly inserted in the contemporary landscape of trombettismo ".

Masterclasses in USA, China, Canada, England, Greece, Germany and Austria, and for various festivals and Academies. He has also released an instructional DVD on brass instruments.

He has recorded for Sony and Emi with the Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia (Rome) under the direction of Antonio Pappano.

Since 2007 is Yamaha Performing Artist and Professor of Trumpet at the conservatories of Bolzano and Reggio Emilia.

Marco Pierobon plays exclusively Yamaha instruments and mouthpieces Wedge.

 

DAVIDE CABASSI-pianist

Debuts with the Orchestra Sinfonica della RAI in Milan at the age of 13 years. Since then she has waged a brilliant international career which led him to perform as a soloist with orchestras such as the Ein Münchner Phiharmoniker, Neue Philharmonie Westfalen, Russian Chamber Orchestra, Fort Worth Symphony, Enid Symphony, Big Spring Symphony, Hartford Symphony, Haydn Orchestra Bolzano, Orchestra Verdi Milano, and many others, working with conductors such as Gustav Kuhn, James Conlon, Asher Fisch, Vladimir Delman and many others.

In recital he has played for the most important Italian musical associations – Società del Quartetto, musical evenings, Società dei Concerti in Milan, Festival Pianistico of Brescia and Bergamo.

Abroad, he has performed throughout Europe, United States of America, China and Japan in which Weill Hall at Carnegie in New York, Rachmaninoff Hall in Moscow, Gasting in Munich, typical Salzburg Mozarteum etc.

As "top prizewinner" of the Twelfth Van Cliburn International Piano Competition, Davide Cabassi you tour regularly in the United States where he played in more than 30 States.

Upcoming engagements in Nashville, a tour in Vermont, a tour in the Northwest States.

Davide Cabassi has to his credit numerous recordings for television (RAI UNO, RAI TRE) and radio (RADIO 3, Radio Popolare, Switzerland Italian Radio, Radio France, etc.).

In January 2006 was released on his debut album: "Dancing with the

Orchestra ", for Sony-BMG, with music by Stravinkij, Bartok, De Falla, Ravel. The forthcoming "Pictures" (Allegro) with music by Debussy and Mussorgsky, and a monograph on Soler (Col-wood). It is also one of the four young artists protagonists of the film documentary about the Cliburn Contest "In the heart of Music", broadcast on PBS across the United States, and that will be distributed in Europe through the Arte network. The classic has dedicated a special for the series "notes-flights".

After graduating at the g. Verdi Conservatory in Milan in the class of prof. Edda Ponti, Davide Cabassi studied for five years, first Italian admitted, at the International Piano Foundation in Cadenabbia on Lake Como, with William Grant Naborè, Karl Ulrich Schnabel, Leon Fleischer, Dmitri Bashkirov, Rosalyn Tureck and many others.

  

Live @ Castello Sforzesco, 2017.

#estatesforzesca

Marco Pierobon & Insubria Wind Orchestra, tour "Made in Italy", Lecco 2017.

Touch Wood - an exhibit of more than 2 dozen major pieces (plus several more smaller ones) of wood sculpture at VanDusen Botanical Garden, Vancouver BC

June 20 - Sept.30, 2013

'Plant Deconstruction' by Peter Pierobon

Photo credit: Alex Waterhouse-Hayward

2nd Unknown Ex SNCB 260/8000 ☹

 

Also owned by ISP - Impresa Ing. Silvio Pierobon and with a GleisFrei REV of 30/06/2018, this lok was sitting with 3 others at Verona RFI Sidings.

 

I have no idea which lok this is (now got the old number: FD FMT VE 1090 T thanks to Karl Arne & prar3 🙏).

 

As an FYI, it was fully repainted in yellow after this and by March 2019 - see Ivan Furlanis' photo here: www.flickr.com/photos/forgottenrails/47376125771/in/photo...

 

Any help, gratefully accepted

Katedra (Duomo), Piazza Luigi Pierobon, Cittadella, 6 marca 2018 r.

Znajdującą się w centralnym punkcie miasta świątynię wybudowano od 1774 do 1826 r.

**

Cathedral (Duomo), Piazza Luigi Pierobon, Cittadella, March 6, 2018

Located in the central square of the town, the cathedral was built between 1774 and 1826.

Piazza Luigi Pierobon, Cittadella, 6 marca 2018 r.

Miasto założono w 1220 r. Do dnia dzisiejszego zachowały się niemal w całości otaczające miasto imponujące średniowieczne mury obronne o grubości ok. 2 m, w których znajdują się cztery bramy wjazdowe.

**

Piazza Luigi Pierobon, Cittadella, March , 2018

The town was founded in 1220. Until today the impressive 2-metre thick medieval defensive walls are preserved almost intact, with 4 access gates to the town.

The walled town was founded in 1220 as a fortified outpost in the territory of the city state of Padova (English: Padua). The distinctive wall and moat have evidently been restored; an area roughly 450 m in diameter is enclosed by a wall 1,461 m in circumference, 14-16 m tall and ~2 m thick (not counting earthworks) linking 32 towers. Each of the gatehouses, at the cardinal points, had a drawbridge.

 

The nearest gate is the southernmost, Porta Padova. To the north, marked by a tall tower to the left of a construction crane, is Porta Bassano. To the east is Porta Cittadella (Porta Treviso), with Porta Vicenza to the west. The Comune Di Cittadella (Town Hall) is just inside that gate.

 

The four main roads from the gates meet at the north-western corner of the main square, Piazza Pierobon; Duomo di Cittadella is at the north-eastern corner.

 

Outside the wall, to the right of the foreground are the athletics track and football pitch of Stadio Pier Cesare Tombolato (home of A.S. Cittadella) to the right of the indoor Palasport Cittadella. To the left is the blue-roofed Liceo Statale Tito Lucrezio Caro.

On the right of the background is the substantial cemetery (military and civilian), whilst Ospedale di Cittadella is in the middle of the image's right edge.

Marco Pierobon trumpet, Reggio Emilia (Italy), Basilica della Beata Vergine della Ghiara, marzo 2017

Soli Deo Gloria 2017

 

Ducati Panigale Naked by Pierobon

Nella foto: Angelo Pierobon, Roberto Maroni, Marco Cavallin, Doris Leuthard, Graziano Delrio, Gunnar Vincenzi, Maurizio Gentile

 

Photo Piero Cruciatti / LaPresse

21-12-2017 Milan, Italy

Business

Opening of the Arcisate - Stabio railway line

In the photo: Angelo Pierobon, Roberto Maroni, Marco Cavallin, Doris Leuthard, Graziano Delrio, Gunnar Vincenzi, Maurizio Gentile

11,24 am iso 1600 1/25 f 3,5 Ev - 0.30

Le immagini pubblicate in questo sito sono di esclusiva proprietà di Diogene 12.

Non è consentito l'utilizzo in qualsiasi forma senza una specifica autorizzazione dell'autore.

Per informazioni e richieste contattare l'autore.

The images published on this site are the exclusive property of Diogenes 12.

You may not use in any form without specific permission of the author.

For information and inquiries contact the author.

 

meglio visto su sfondo nero (Clicca sull'immagine)

best seen on black background (click on image)

 

foto a mano libera.

Freehand picture.

 

Manifestazione L'ORA DELLA MUSICA 09-02-2014 www.istitutoperi.com/

Auditorium G. Masini " A. Peri" Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnuovo ne Monti Italy

CONCERTO per il GIORNO DEL RICORDO

 

MARCO PIEROBON - tromba

Nato nel 1975, si è diplomato nel 1993 con il massimo dei voti presso il conservatorio di Bolzano nella classe di O. Rabensteiner e nel 1995 con menzione d’onore alla Scuola di musica di Fiesole (Fi) nelle classi di R. Bobo e V. Globokar. Ha poi proseguito gli studi con R. Bobo e G. Parodi, e seguito le master-class di P. Smith (New York Philarmonic Orchestra), Thomas Stevens (Los Angeles Philarmonic Orchestra) T. Clamor (Berliner Philarmoniker), S. Burns (Indiana University, USA) e R. Martin (North-Western University, Chicago,USA).

Si è aggiudicato il Primo Premio al Concorso Internazionale di musica da camera di Passau (Germania) con il quintetto GomalanBrass e nei concorsi Internazionali “Rovere d’oro” (Im) “Acqui Musica” (Al) e “Riviera della Versilia”.

stato per quasi dieci anni Prima Tromba delle Orchestre del Maggio Musicale Fiorentino (1999-2002 con Zubin Mehta) e dell’Accademia di S. Cecilia (2003-2008 con Antonio Pappano), ed ha collaborato con lo stesso ruolo con la Chicago Symphony Orchestra (Daniel Barenboim) e l'Orchestra Filarmonica della Scala.

Ha vinto i concorsi per Seconda Tromba nell’Orchestra “Haydn” di Bolzano e per Prima Tromba nell’Orchestra Sinfonica di Sanremo.

Dal 1997 al 1999 ha ricoperto il ruolo di Seconda Tromba nell’Orchestra “A. Toscanini” di Parma.

Nel 1999, ancora ventitreenne, è stato scelto dal Mº Zubin Mehta come Prima Tromba dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, ruolo ricoperto fino al 2002 e con cui si è esibito come solista, sotto la direzione del Maestro, anche nel tour del Giappone del 2001.

Si è esibito come solista con le orchestre del Maggio Musicale Fiorentino, English Chamber Orchestra, Wiener Kammerkonzert, China Youth Orchestra, Max-Plank-Philarmonie Műnchen, Junge Philarmonie Salzburg, Filarmonica Marchigiana, con le orchestre di Mantova, Bolzano, Vicenza, oltre all’orchestra di Fiati delle Marche e la Banda Musicale della Polizia di Stato.

In tale veste si è esibito in Giappone, Cina, Europa e Stati Uniti con Direttori quali Mehta, Karabtchevsky, Siebens, Heider, Neuhold, Gothoni.

Marco Pierobon ha pubblicato per Accademia2008 un CD dal titolo “Solo”, accompagnato dall'Orchestra di Fiati delle Marche diretta da Michele Mangani, così commentato da Roger Bobo, leggenda del mondo degli ottoni: “un disco suonato magnificamente, pieno di musicalità, perfettamente inserito nel panorama contemporaneo del trombettismo”.

Ha tenuto MasterClass in USA, Cina, Canada, Inghilterra, Grecia, Germania ed Austria, e per diversi Festival ed Accademie Italiane. Ha inoltre pubblicato un DVD didattico sugli ottoni.

Ha effettuato registrazioni per Sony ed Emi con l'Orchestra dell'Accademia di S.Cecilia (Roma) sotto la direzione di Antonio Pappano.

Dal 2007 è Yamaha Performing Artist e titolare della cattedra di Tromba presso i Conservatori di Bolzano e Reggio Emilia.

Marco Pierobon suona esclusivamente strumenti Yamaha ed imboccature Wedge.

 

THE TIME OF MUSIC Festival 09/02/2014 www.istitutoperi.com/

Auditorium G. Masini "A. Peri" Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia, Castelnuovo ne Monti, Italy

Concert for the day of REMEMBRANCE

 

MARCO PIEROBON-trumpet

Born in 1975, he graduated in 1993 with the highest grades at the Bolzano Conservatory in the class of o. Rabensteiner and in 1995 with honours at the Scuola di musica di Fiesole (Fi) in r. Bobo, v. Globokar. He then continued his studies with r. Bobo and g. Parodi, and followed the master classes of p. Smith (New York Philharmonic Orchestra), Thomas Stevens (Los Angeles Philharmonic Orchestra) t. Clamor (Berlin Philharmonic Orchestra), s. Burns (Indiana University, USA) and r. Martin (North-Western University, Chicago, USA).

He won the first prize at the international competition of Chamber music of Passau (Germany) with GomalanBrass quintet and in international competitions "Golden Oak" (Im) Music "Acqui" () and "Riviera della Versilia".

State for nearly ten years, principal trumpet of the orchestras of the Maggio Musicale Fiorentino (1999-2002 with Zubin Mehta) and the Accademia di s. Cecilia (2003-2008 with Antonio Pappano), and has collaborated with the same role with the Chicago Symphony Orchestra (Daniel Barenboim) and the Orchestra Filarmonica della Scala.

Won competitions for Second Trumpets "Haydn" Orchestra of Bolzano and first Trumpet in the Orchestra Sinfonica di Sanremo.

From 1997 to 1999 he served as Second Trumpet in the Orchestra "a.Toscanini" of Parma.

In 1999, 23-year-old, was chosen by mº Zubin Mehta as principal trumpet of the Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, a position held until 2002 and with whom he has performed as soloist under the baton of Maestro, in the 2001 tour of Japan.

He has performed as soloist with the orchestras of the Maggio Musicale Fiorentino, English Chamber Orchestra, Wiener Kammerkonzert, China Youth Orchestra, Max-Plank-Philarmonie München, Junge Philarmonie Salzburg, Filarmonica Marchigiana, with the orchestras of Mantova, Bolzano, Vicenza, in addition to the wind orchestra of the marches and the musical band of the State police.

In this capacity, he has performed in Japan, China, Europe and the United States with conductors including Mehta, Karabtchevsky, Siebens, Heider, Neuhold, Gothoni.

Marco Pierobon has released a CD titled "Accademia2008" only ", accompanied by wind Orchestra conducted by Michele brands Mangani, comments by Roger Bobo, legend of the world of brass:" a beautifully played disc, full of musicality, perfectly inserted in the contemporary landscape of trombettismo ".

Masterclasses in USA, China, Canada, England, Greece, Germany and Austria, and for various festivals and Academies. He has also released an instructional DVD on brass instruments.

He has recorded for Sony and Emi with the Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia (Rome) under the direction of Antonio Pappano.

Since 2007 is Yamaha Performing Artist and Professor of Trumpet at the conservatories of Bolzano and Reggio Emilia.

Marco Pierobon plays exclusively Yamaha instruments and mouthpieces Wedge.

 

L'orchestra IWO con il maestro Marco PIEROBON saranno un concerto al Castello Sforzesco per l'evento #estatesforzesca

Ardemagni, gol dell’ex contro lo Spezia

I tabellini della ventottesima giornata di serie B.

Latina-Trapani 1-0

LATINA: (4-3-3) – Di Gennaro, Angelo (36′st Bruscagin), Viviani, Crimi, Paolucci (22′st Sowe), Litteri, Ristovski, Alhassan, Dellafiore, Valiani (8′st Bidaoui), Brosco. A disposizione: Farelli, Bouhna, Talamo, Ammari, Jaadi, Figliomeni. All. Mark Iuliano

TRAPANI: (4-4-2) – Gomis, Perticone, Caldara, Terlizzi, Lo Bue, Basso (19′st Falco), Zampa (47′st Malele), Barillá, Nadarevic, Abate (42′st Feola), Curiale. A disposizione: Marcone, Ferrara, Daì, Pagliarulo, Martinelli, Lombardi. All. Roberto Boscaglia

Marcatore: Viviani (r) 45′st

Ammoniti: Ristovski, Crimi, Viviani nel Latina – Zampa, Curiale, Basso, Barillà, Lo Bue nel Trapani;

Bologna-Vicenza 0-2

BOLOGNA: (4-3-1-2) – Coppola; Mbaye (57? Zuculini), Gastaldello, Maietta, Masina; Casarini, Bessa, Krsti?i? (64? Büchel); Laribi (81? Improta); Cacia, Mancosu. A disp.: Sarr, Sansone, Ceccarelli, Oikonomou, Ferrari. All.: López.

VICENZA: (3-5-2) – Vigorito; Sampirisi, Brighenti, Manfredini, García; Moretti (74? Sbrissa), Di Gennaro, Civelli; Laverone, Cocco (88? Petagna), Giacomelli (86? Vita). A disp.: Bremec, Gentili, Alhassan, Spinazzola, Mancini, Camisa. All.: Marino.

Marcatori: 14?, 58? Moretti.

Ammoniti: Büchel (B); Di Gennaro (V).

Espulso: Bessa (B) al 34? per doppia ammonizione.

Avellino-Ternana 1-1

AVELLINO: (3-5-2) – Gomis; Pisacane, Fabbro (11’st Zito), Chiosa; Almici (18’st Regoli), D’Angelo, Kone, Sbaffo, Bittante (35’st Schiavon); Castaldo, Trotta. A disp: Frattali, Comi, Soumarè, Angeli, Filkor, Comentale, Mokulu. All: Rastelli.

TERNANA: (3-5-2) – Brignoli; Valjent, Bastrini, Popescu; Janse, Gavazzi, Viola, Eramo (34’st Russo), Crecco; Avenatti, Ceravolo (24’st Dugandzic). A disp: Sala, Ferronetti, Piredda, Fazio, Dianda, Palumbo, Milinkovic. All: Tesser.

Marcatori: 25′ rig. Castaldo (A), 35′ Avenatti (T)

Ammoniti: Kone, Bittante (A), Crecco, Dugandzic (T)

Catania-Frosinone 1-2

CATANIA: (4-3-1-2) – Gillet; Belmonte, Schiavi, Ceccarelli, Mazzotta; Sciaudone (78’ Chrapek), Rinaudo, Coppola (14’ Martinho, 62’ Escalante); Rosina; Maniero, Castro. A disposizione: 22 Terracciano,15 Sauro, 24 Capuano, Odjer, Barisic, 9 Calaiò. Allenatore: Marcolin

FROSINONE: (4-4-2) – Zappino; Zanon, Cosic, Blanchard, Pamic; 23 Sammarco, Frara, Gucher; 18 Dionisi, 19 Lupoli (63’ D. Ciofani ), Carlini (73’ Paganini). A disposizione: Pigliacelli, M. Ciofani, Russo, Fraiz, Gori, Ranelli, Soddimo. Allenatore: Stellone

Marcatori: 45’ Castro (C), 56’ Dionisi, 66’ D. Ciofani (F)

Ammoniti: Schiavi, Rinaudo, Maniero, Sciaudone, Escalante

Crotone-Livorno 1-0

CROTONE: (4-3-3) – Cordaz, Zampano, Claiton, Ferrari, Modesto, Maiello, Suciu, Dezi, Ciano (82? Gigli), Torregrossa (71? Padovan), Stoian (68? Ricci). A disp: Stojanovic, Gelardo, Saba, De Giorgio, Rabusic, Dozi. All. Drago

LIVORNO: (3-4-3) – Mazzoni, Ceccherini, Emerson, Bernardini, Moscati (57? Rivas), Luci (57? Jelenic), Pires, Biagianti (79? Jefferson), Lambrughi, Siligardi, Vantaggiato. A disp: Bastianoni, Gemiti, Gonnelli, Maicon, Belingheri, Galabinov. All. Gelain

Marcatori: 19? Ciano

Ammoniti: Suciu, Modesto (C); Emerson, Luci, Jelenic, Bernardini (L)

Entella-Pescara 2-5

ENTELLA: (4-3-3) – Paroni; Iacoponi, Russo, Ligi, Belli; Costa Ferreira (dal 46? Staiti), Botta (dal 55? Mazzarani), Troiano (dal 46? Volpe); Cutolo, E. Lanini, Masucci. A disposizione: Ayoub, Di Tacchio, Cesar, Rozzi, Battocchio, S. Lanini. All: Prina.

PESCARA: (4-4-2) – Fiorillo; Zampano, Zuparic, Salamon, Rossi; Politano (dal 71? Gessa), Memushaj, Selasi, Bjarnason (dall’88’ Pettinari); Sansovini (dal 65? Brugman), Melchiorri. A disposizione: Aldegani, Pucino, Boldor, Caprari, Abecasis, Paolucci. All: Baroni.

Marcatori: Sansovini (P) 12? , al 14? e al 64?, E. Lanini (E) 19?, Bjarnason (P) 46?, Melchiorri (P) 67?, Masucci (E) 81’.

Ammoniti: Staiti, Ligi, Volpe (E); Selasi (P)

Espulso: Russo (E).

Lanciano Cittadella 2-2

LANCIANO: (4-3-3) – Aridità 6; Aquilanti 6,5, Troest 5,5, Amenta 5,5, Mammarella 6,5 (35′ Nunzella sv); Vastola 6, Bacinovic 6, Di Cecco 6; Thiam 6, Monachello 5,5 (14′ st Cerri 6), Piccolo 6,5. A disposizione: Petrachi, Ferrario, Agazzi, Pinato, De Silvestro, Fioretti. Allenatore: D’Aversa

CITTADELLA: (4-4-2)- Pierobon 6,5; Cappelletti 6, Scaglia 6,5, De Leidi 5,5 (31′ st Camigliano), Barreca 5,5; Kupisk 6, Rigoni 6, Busellato 6, Minesso 6 (22′ st Bazzofia 6); Stanco 6,5, Sgrigna 6,5 (39′ st Paolucci sv). A disposizione: Valentini, Pecorini, Coralli, Gerardi, Bendetti, Schenetti. Allenatore: Foscarini

Lanciano Cittadella 2-2: Pioggia di gol nel primo tempo

Marcatori: 3′ pt rig. Sgrigna (C), 19′ pt Piccolo (L), 24′ pt Thiam (L), 35′ pt Stanco (C)

Ammoniti: Vastola, Monachello, Paghera (L); Kupisz, Barreca (C).

Modena Bari 0 – 1

MODENA: (4-4-2) – Pinsoglio; Calapai, Gozzi, Zoboli, Rubin (57′ Acosty); Nizzetto, Salifu, Signori (67′ Garritano), Fedato (46′ Schiavone); Ferrari, Granoche. A disp.: Manfredini, Zucchini, Martinelli, Marsura, Martinelli, Guidala. All.: Novellino

BARI: (4-3-3) – Guarna; Sabelli, Contini, Rinaudo, Calderoni; Romizi, Donati, Bellomo (86′ Minala); Galano, Ebagua, Boateng (69′ De Luca). A disp.: Donnarumma, Salviato, Benedetti, Rada, Filippini, Defendi, Caputo. All.: Nicola

Marcatori: 23′ Boateng

Ammoniti: Salifu (M); Contini Rinaudo B).

Espulso: Nizzetto (M) per somma di gialli.“

Perugia-Spezia 2-1

PERUGIA:(3-5-2) – Koprivec, Faraoni, Hegazi, Goldaniga, Verre (32′ st Nicco), Fabinho, Crescenzi (29′ pt Fazzi-21′ st Nielsen), Rizzo, Fossati, Giacomazzi, Ardemagni. A disp.: Amelia, Falcinelli, Taddei, Comotto, Parigini, Lanzafame. All. Camplone

SPEZIA: (3-5-2) – Chichizola, Bianchetti, De Las Cuevas (9′ st Valentini), Migliore, Situm, Datkovic (1′ st Giannetti), Nenè, Gagliardini, Milos, Canadija (1′ st Bakic), Piccolo. A disp.: Nocchi, Acampora, Cisotti, Katanec, Stavanovic, Kvrzic. All. Bjelica

Marcatori: 38′ pt Verre, 44′ pt Ardemagni, 7′ st autorete Goldaniga (S)

Ammoniti: Ardemagni (P), Valentini, Canadija (S).

Espulsi: Bianchetti (S) per doppia ammonizione, Hegazy (P) per fallo da ultimo nuovo,

Pro Vercelli Carpi 0 – 0

PRO VERCELLI: (4-4-2) – Russo; Germano, Cosenza, Coly, Scaglia; Di Roberto (19’ st Belloni), Musacci, Castiglia (39’ st Emmanuello), Fabiano; Marchi, Luppi (23’ st Scavone). A disp: Viotti, Ferri, Milesi, Liviero, Sprocati, Ardizzone, Beretta. All. Scazzola.

CARPI: (4-4-2) – Gabriel; Struna, Poli, Gagliolo, Letizia; Molina, Lollo (22’ st Porcari), Bianco, Pasciuti (30’ st Di Gaudio); Inglese (35’ st Sabbione), Lasagna. All.: Castori. In panchina: Brunelli, Laner, Pugliese, Pasini, Modolo, Gatto.

Ammoniti: Lollo e Gagliolo (C); Musacci (P).

Varese-Brescia 1-2

VARESE: (4-4-2) – Perucchini, Fiamozzi, Rea, Borghese, Rossi(46′ st Culina) , Zecchin, Osuji, Capezzi, Lores Varela (30′ pt Cristiano), Neto (47′ pt Miracoli), Forte. All: Bettinelli. A disposizione: Birighitti, Corti, Capello, Barberis, Simic, Jebbour.

BRESCIA: (3-4-1-2)- Arcari, Caracciolo, Zambelli, Di Cesare, Sestu, Budel (90′ st Tonucci), Benali, Scaglia (57′ st Da Silva), Quaggiotto, Caracciolo, Corvia (75′ st Sodinha). All: Calori. A disposizione: Andrenacci, Lancini, Ntow, Gargiulo, Morosini, Valotti.

Marcatori: 5′ pt Benali (B), 25′ pt Borghese (V), 74′ st Quaggiotto (B).

Ammoniti: Rea, Borghese (V); Scaglia, Quaggiotto (B), Ant. Caracciolo, And. Caracciolo, Budel, Benai (B).

Espulso: 87′ st Bettinelli (allenatore Varese).articolo letto 0 volte

The post Serie B ventottesima giornata: i tabellini appeared first on .

  

goalgoal.it/serie-b-ventottesima-giornata-i-tabellini.htm

Touch Wood - an exhibit of more than 2 dozen major pieces (plus several more smaller ones) of wood sculpture at VanDusen Botanical Garden, Vancouver BC

June 20 - Sept.30, 2013

The Discovery Room Gallery, located in VanDusen's Visitor Centre, features work by Judson Beaumont, Marie Khouri, Peter Pierobon and Richard Tetrault.

Photo taken: June 20, 2013

photo credit: Nancy Wong

Touch Wood - an exhibit of more than 2 dozen major pieces (plus several more smaller ones) of wood sculpture at VanDusen Botanical Garden, Vancouver BC

June 20 - Sept.30, 2013

'Plant De-Construction'by Peter Pierobon located on the tip of the Southern Hemisphere Peninsula in overlooking Livingstone Lake.

Photo credit: Nancy Wong

Photo taken: May 31, 2013

 

Touch Wood - an exhibit of more than 2 dozen major pieces (plus several more smaller ones) of wood sculpture at VanDusen Botanical Garden, Vancouver BC

June 20 - Sept.30, 2013

'Plant De-Construction'by Peter Pierobon located on the tip of the Southern Hemisphere Peninsula in overlooking Livingstone Lake.

Photo credit: Nancy Wong

Photo taken: May 31, 2013

 

1 3 4 5 6 7 ••• 16 17